Tunisia: ENI pronta a lanciare progetti energia rinnovabile

Tunisia: ENI pronta a lanciare progetti energia rinnovabile
Il capo del governo tunisino, Hichem Mechichi, ha incontrato oggi una delegazione dell'Eni, il più grande investitore straniero nel settore dell'energia in Tunisia dal 1960, in presenza dell'ambasciatore italiano a Tunisi, Lorenzo Fanara. Lo rende noto la presidenza del governo
tunisino in un comunicato precisando che Mechichi ha indicato che i rapporti di cooperazione economica con l'Italia sono radicati nel tempo e basati sulla partnership. Il capo del governo ha inoltre espresso la volontà della Tunisia di continuare a sostenere e rafforzare questa cooperazione, in particolare nel campo energetico.
«Eni è la prima società italiana ad essersi costituita in Tunisia a causa del buon clima per gli investimenti, aprendo in tal modo la strada ad altre aziende» ha detto l'ambasciatore Lorenzo Fanara, sottolineando che
«Eni ha avviato a livello mondiale un percorso di decarbonizzazione che privilegerà nuovi progetti legati alle energie rinnovabili e al settore delle
energie verdi e vede anche per la Tunisia un percorso in tal senso». Il governo tunisino, che ha recentemente risolto positivamente una situazione di tensione nel sud petrolifero del Paese punta molto sulle energie rinnovabili (solare ed eolico), così come Eni è sempre più impegnata nel percorso di decarbonizzazione del sistema energetico tunisino, verso uno scenario sempre più low-carbon, nel quale le energie rinnovabili rappresentano un elemento fondamentale ed integrato del proprio mix energetico.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

Dove si trova il colosseo di Roma?