Covid: in Tunisia quasi duemila nuovi casi in 24 ore. Aumentano ricoveri e rianimazioni

Covid: in Tunisia quasi duemila nuovi casi in 24 ore. Aumentano ricoveri e rianimazioni
Ancora in forte crescita i contagi in Tunisia dove, secondo i dati riferiti al 4 novembre, sono stati registrati altri 1.971 contagi (su 5.230 test effettuati), che portano il totale delle infezioni confermate nel Paese nordafricano a quota 66.334. Si tratta del più alto incremento giornaliero da inizio epidemia. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Tunisi in un comunicato, precisando che il bilancio dei decessi è salito a 1577, di cui 22 nelle 24 ore considerate. Delle persone che risultano ancora positive, 1.401 sono ricoverate in ospedale, 269 in rianimazione e 128 in respirazione assistita. I tamponi effettuati da inizio epidemia sono 368.387. Per contrastare la diffusione del coronavirus le autorità tunisine hanno già imposto il coprifuoco notturno in quasi tutti i 24 governatorati del Paese e varato una serie di nuove misure restrittive cui i cittadini sono obbligati a conformarsi. Tra queste anche il divieto di spostamento tra regioni e la sospensione dei corsi in presenza nelle università. Proprio a causa della forte crescita dei casi il Consiglio Ue ha escluso la Tunisia dalla lista dei paesi extra Ue cui sono concessi i viaggi non essenziali nel territorio europeo. Dal 28 settembre scorso per chi arriva dall’Italia in Tunisia, oltre all’obbligo della presentazione del test Rt-Pcr negativo, è previsto l’obbligo di autoisolamento domiciliare per sette giorni. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

4 + 6 - 6 =