Etiopia: fuga in Sudan, Onu evoca vasta crisi umanitaria

Etiopia: fuga in Sudan, Onu evoca vasta crisi umanitaria
Una crisi umanitaria su vasta scala si sta sviluppando al confine tra Etiopia e Sudan con migliaia di rifugiati in fuga dai combattimenti in corso nella regione del Tigrè: dal 10 novembre scorso donne, uomini e bambini hanno attraversato il confine al ritmo di 4.000 al giorno, «un afflusso mai visto negli ultimi due decenni in questa parte del Paese», ha affermato oggi l’Agenzia dell’Onu per i rifugiati. «Più di 27.000 persone sono giunte in Sudan attraverso il confine», ha riferito a Ginevra un portavoce dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr). I rifugiati in fuga dai combattimenti continuano ad arrivare esausti e con pochi averi, precisa una nota. L’Unhcr, con i suoi partner, sta sostenendo il governo sudanese ed aumentando l’assistenza umanitaria.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

9 - 5 + 6 - 1 =