Facebook rimuove le reti di account “false” in 8 paesi, uno dei quali è della Confraternita

Facebook rimuove le reti di account “false” in 8 paesi, uno dei quali è della Confraternita
Facebook ha dichiarato venerdì scorso di aver smantellato 7 reti separate di account e pagine false sulla sua piattaforma attive in Iran, Afghanistan, Egitto, Turchia, Marocco, Myanmar, Georgia e Ucraina, a causa di “comportamenti falsi coordinati”.
La società proprietaria del sito di social networking ha annunciato di aver chiuso queste reti, inserite nel rapporto mensile sul “comportamento falso e coordinato”, che ha anche indicato che quasi 8.000 pagine coinvolte in campagne fuorvianti in tutto il mondo sono state rimosse a ottobre. Molte delle reti chiuse da Facebook sono state coinvolte in campagne di influenza politica che utilizzavano account falsi rivolti al pubblico in patria e all’estero.
Individui associati alla Fratellanza Musulmana egiziana, che gestisce reti di gruppi in Medio Oriente, gestivano una rete di account e pagine Facebook provenienti da Egitto, Turchia e Marocco. Le pagine miravano a paesi della regione con contenuti legati al terrorismo, ha confermato Facebook, scoprendo che altre due reti “false” in Georgia pubblicano contenuti di politica e sono gestiti da individui legati a due partiti politici.
In Ucraina e Myanmar, il gigante dei social media ha rivelato che le società di pubbliche relazioni stavano conducendo campagne di disinformazione simili per conto di partiti politici, e l’azienda sta perseguendo tali account in tutto il mondo dopo essere stata severamente criticata per non aver sviluppato strumenti efficaci per combattere i contenuti estremisti e le attività pubblicitarie fuorvianti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

1 + 40 - 15 +7 =