Sgozzato per rapina: pazienti dottore ucciso «era un grande uomo»

Sgozzato per rapina: pazienti dottore ucciso «era un grande uomo»
«Come si può morire così? Un grande uomo, un grande professionista, il migliore»: inizia con queste parole il post su Facebook della cantante Nancy Coppola in omaggio a Stefano Ansaldi, il ginecologo napoletano ucciso ieri a Milano durante un tentativo di rapina. Parole a cui fanno eco quelle di tante pazienti del medico che aveva lo studio in piazza Cavour a Napoli. 

«L’unico - ha scritto la cantante che ha partecipato all’Isola dei Famosi - che mi ha saputa curare quando dopo l’isola non riuscivo a restare incinta. Quando poi è nata Giulia l’ho abbracciato piangendo perché grazie a lui avevo avuto la mia bimba. Un uomo che ha fatto tanto per tante mamme e penso che come me tante di voi lo state piangendo. Io non ci posso pensare... Sto male». «Spero che vi sarà fatta giustizia», ha aggiunto. «Grazie dottore da parte di tutte noi. Non meritavi una morte cosi atroce!», «Ho il cuore in mille pezzi anch’io come tante mamme nn è stato facile avere la mia bambina» sono solo alcuni dei commenti alla notizia della sua morte.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

2 + 6 =