Egitto: intervista con Nabil Yousef segretario della 4* più potente stampa estera

Egitto: intervista con Nabil Yousef segretario della 4* più potente stampa estera
“ Porta aperta non basata sulla popolarità di media e giornalisti, ma sulla autenticità delle notizie “.
Nabil Yousef, segretario della FPA ( Associazione Stampa Estera ).
“ La Cairo FPA nasce al tempo di Sadat nel 1976 e diviene ed è tutt’ora la più grande associazione della Stampa Estera del  MIDDLE East e la quarta nel mondo , come numero di giornalisti , testate giornalistiche e stazioni televisive straniere . Nel corso degli anni la FPA ha aperto la porta a pubblicazioni e web news sites registrati fuori dall’Egitto , a missioni  diplomatiche e culturali basate in Egitto, a NGO e comunità per stabilire un più ampio raggio opinionista, informativo e di dialogo , di cooperazione e di aiuto e sostegno reciproco nel campo dell’ informazione. Il risultato è anche un reciproco arricchimento ed approfondimento informativo di rilevanti eventi su tutto il territorio egiziano . Un processo informativo verificato da vari punti di osservazione  e perciò più esatto nella veridicità dei fatti. Comunicazione diretta con le fonti dei fatti e con leaders  ufficiali ed istituzionali di organismi a livello mondiale, ma dove il locale entra a far parte del mondiale . La funzione indispensabile della FPA in Cairo è di coordinamento di questo enorme complesso di data. Si sottolinea l’aspetto di azione nella comunicazione tra le comunità e gli organismi di stato e rappresentanze governative diplomatiche per un reale  dialogo di sostegno  reciproco.
“ . Aggiunge Mr. Nabil Yousef che quando un giornalista è alla ricerca della fonte della notizia, la FPA in Cairo la fornisce la fornisce , creando un ponte diretto  con gli accadimenti. Quando corrispondenti vengono mandati dai media ( tv e giornali ) per i quali lavorano in Egitto, per la prima volta, la FPA in Cairo , aiuta a conoscere la realtà egiziana, organizzando visite presso i vari governatorati d’Egitto , organizzando meetings conoscitivi di estrema importanza. Il corrispondente, così preparato, può poi meglio e più correttamente fornire notizie sull’Egitto, avendo assimilato un notevole bagaglio culturale ed informativo. Non solo. Il corrispondente, a questo punto, è messo in grado e sulla strada di scoprire aspetti , prima inesplorati della realtà egiziana , partendo dalla gloriosa millenaria civiltà egiziana fino ad i giorni nostri. La FPA in Cairo segue con meticolosa attenzione tutti i tipi di attività in Egitto , fornendo perciò agli operatori, un quadro completo  , per capire correttamente la  realtà egiziana nella  sua completezza ed autenticità per poterne dare una corretta e   ampia notizia , affinché, l’utente si senta parte di tale realtà è possa interagire con essa.
Ciò mi sembra il miglior servizio che alla stampa può essere offerto per fornire la vera e corretta informazione. Certo , il campo dell’archeologia è uno dei campi dove l’Egitto è tra i primi nel mondo e nel 2021 ci sarà l’inaugurazione del più grande museo mai costruito nella storia dell’umanità: Le grand musée di Giza, situato nell’area delle tre piramidi e sfinge dove i visitatori non solo potranno ammirare le meraviglie archeologiche dell’area, ma nel museo , potranno vedere monumenti e testimonianze archeologiche di tutta la civiltà egiziana durante il corso dei millenni e provenienti dall’intero territorio egiziano .
Mr. Nabil Yousef ci parla di una grande figura della FPA in Cairo , appena scomparso : Mr. Volkhard Windfuhr, dal 1994 leader della FPA in Cairo. Windfuhr è stato premiato nel  dicembre 2019 da Mr. Diaa Rashwan , capo del Sis ( State Information Service Egypt ) tramite il presidente Al-Sisi , con il massimo riconoscimento della Repubblica Araba d’Egitto per la sua azione , come insigne giornalista devoto  all’Egitto , finalizzata alla pace. Per questo ha cooperato con il presidente Gamal Abdel Nasser, Sadat, Mohamad Hosny Mubarak e con la nuova repubblica del presidente Al-Sisi. Ha anche più volte incontrato Mr. Arafat, Il Presidente Gheddafi, il primo ministro iracheno Tarek Abdel Aziz, ma anche Il premio Nobel per la letteratura Naguib Mahfouz e , per l’archeologia il leggendario Zahi Hawass.  
Windfuhr ha scritto per il più autorevole quotidiano tedesco Der Spiegel. Ho incontrato più volte Windfuhr anche per temi culturali ed artistici e quegli incontri sempre sono stati fruttuosi ed indimenticabili. Ho incontrato più volte Mr. Nabil Youssef ed ho sempre ricevuto un preziosissimo aiuto , come lui ha sempre fatto con ogni membro del FPA in Cairo .
Sicuramente il comitato direttivo che sarà eletto in gennaio 2021 eleggerà un valido nuovo presidente per continuare l’azione di Windfuhr, nella FPA del Cairo per un beneficio mondiale.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

10 - 3 =