Un papiro faraonico rivela i dettagli del più antico episodio di “molestie sessuali” nella storia

Un papiro faraonico rivela i dettagli del più antico episodio di “molestie sessuali” nella storia
I resoconti della stampa internazionale hanno pubblicato dettagli del “più antico episodio di molestie sessuali nella storia”,  avvenuto più di 3000 anni fa.
Secondo “Sputnik”, il papiro faraonico ha rivelato l’indagine di un operaio in una città di “artigiani” specializzati nell’incisione delle tombe dei faraoni.
E il sito web americano “Quartz” ha pubblicato, che il papiro affermava che l’operaio chiamato Baneb, sebbene fosse uno dei lavoratori più abili nell’intagliare tombe, è stato licenziato dal suo lavoro a causa della sua corruzione e molestie contro le donne in modo inaccettabile. Il sito ha anche sottolineato che “questo è uno dei più antichi casi conosciuti di uomini accusati di cattiva condotta sessuale e molestie”.
È interessante notare che il papiro che racconta la storia di “Baneb” è stato in possesso del British Museum dall’inizio del XIX secolo, quando l’egittologo Henry Salt glielo portò. Dopo la diffusione della campagna “MeToo” per combattere le molestie sessuali, questa storia si è diffusa di nuovo.
Il papiro risale a circa il 1200 a.C, e contiene una denuncia scritta da un uomo di nome Aminenacht, indirizzata al ministro Hori, parlando del comportamento vergognoso di Baneb, sia per la corruzione, sia per le sue molestie nei confronti delle donne durante il suo lavoro.
Baneb è stato accusato nel papiro di aver spogliato una donna di nome Yim Wo, gettandola sul muro e molestandola, indicando che si tratta di un crimine. Il rapporto ha affermato che l’era dei Faraoni non mostrava alcuna tolleranza, nemmeno implicitamente, nemmeno nel comportamento di Baneb o di altri, e non mostrava alcuna tolleranza assoluta per i crimini di violenza sessuale, o per i crimini di “dissolutezza”, soprattutto perché gli antichi egizi consideravano inaccettabile l’adulterio fuori dal matrimonio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

9 - 3 =