Egitto: a dicembre riparte l’attività subacquee nel Sud Sinai, dopo una pausa di nove mesi a causa del Covid

Egitto: a dicembre riparte l’attività subacquee nel Sud Sinai, dopo una pausa di nove mesi a causa del Covid

L’Agenzia egiziana per gli Affari Ambientali ha annunciato la ripresa dell’attività subacquea primaria per le strutture turistiche durante le crociere in alcuni siti che soddisfano i requisiti per esercitare l’attività in termini di natura delle loro risorse naturali, e i requisiti per raggiungere il massimo grado di sicurezza per i praticanti di questa attività nelle riserve naturali situate nel Sud Sinai, a partire dal primo di dicembre prossimo, dopo una pausa di circa 9 mesi, a seguito della diffusione del Covid.
Una dichiarazione del Ministero dell’Ambiente afferma che la decisione arriva a sostegno del settore del turismo e del coordinamento con il Ministero del turismo e delle antichità e il Governatorato del Sinai del Sud, e nel quadro degli sforzi del ministero per raggiungere uno sviluppo sostenibile nelle riserve, sostenere le attività di ecoturismo e preservare le risorse naturali e lo stato turistico della regione, sostenendo i lavoratori delle attività turistiche marittime.
Yasmine Fouad, Ministro egiziano dell’Ambiente, ha confermato che la decisione include la ripresa dell’implementazione dell’attività primaria di immersione (Intro. Dive & DSD) in una serie di siti selezionati dopo aver effettuato una serie di studi sul campo e indagini scientifiche, dopo essersi assicurati che siano distinti da tutti i requisiti ambientali appropriati per l’immersione.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

Dove si trova il colosseo di Roma?