Standard & Poor’s mantiene il rating dell’Egitto con outlook stabile

Standard & Poor’s mantiene il rating dell’Egitto con outlook stabile
Standard & Poor’s, agenzia di rating del credito, ha mantenuto il rating sovrano dell’Egitto in valute sia locali che estere a un livello “B”, con outlook stabile.
Mohamed Maait, Ministro delle finanze, ha affermato che la decisione di mantenere invariato il rating del credito per la seconda volta in sei mesi nel 2020 riflette la continua fiducia delle istituzioni internazionali, in particolare quelle di rating del credito, nella stabilità e solidità dell’economia egiziana e nella sua capacità di affrontare positivamente le ripercussioni della pandemia Covid, superando tutti gli choc esterni e interni che ne derivavano, grazie alla continua attuazione da parte del governo delle necessarie riforme finanziarie, economiche e monetarie che migliorano l’ambiente operativo delle imprese e le capacità dell’economia egiziana di crescere e creare opportunità di lavoro produttivo, nonché garantire la sostenibilità degli indicatori finanziari pubblici.
E ha affermato che la decisione di Standard & Poor’s di mantenere il rating di credito dell’Egitto riflette la forza dell’economia rispetto ad altri paesi pari, oltre alla capacità dell’economia egiziana di finanziare i propri bisogni in valute sia locali che estere, nonostante le ripercussioni negative della pandemia sui mercati finanziari e l’economia globale.
Il rapporto di Standard & Poor’s ha previsto la capacità dell’economia egiziana di raggiungere tassi di crescita positivi nonostante le sfide della pandemia a un tasso del 2,5% nel 2020/2021, riflettendo così le sue stime della crescita globale negativa attesa durante l’anno fiscale in corso, nonché i tassi di crescita negativi stimati per la maggior parte dei paesi, sottolineando che la Corporation ha previsto che l’economia egiziana tornerà a raggiungere forti tassi di crescita fino al 5,4% entro il 2022, con la ripresa dell’attività turistica, il ritorno a una forte crescita nei settori energetico e manifatturiero e un miglioramento del contesto imprenditoriale grazie al completamento delle riforme strutturali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

9 - 5 + 6 - 1 =