Egitto, pronto il nuovo round per un accordo equo sulla diga Gerd

Egitto, pronto il nuovo round per un accordo equo sulla diga Gerd

L’Egitto si è detto pronto a negoziare seriamente nell’ambito dell’iniziativa portata avanti dall’Unione africana (Ua) per un accordo equo ed equilibrato sulla Grande diga etiope della Rinascita. Lo ha dichiarato in una nota il portavoce del ministero egiziano dell'Irrigazione e delle Risorse idriche, Mohamed al Sebae. La dichiarazione segue l’annuncio del capo dello Stato del Sudafrica e presidente di turno dell’Ua, Cyril Ramaphosa, in vista della ripresa dei colloqui tripartiti fra Egitto, Etiopia e Sudan sull’annosa questione del riempimento della Grande diga della rinascita (Gerd), in programma domani. "L'Egitto parteciperà all'incontro su invito del Sudafrica”, ha dichiarato Al Sebae, precisando che ai negoziati il governo del Cairo sarà rappresentato dai ministri delle Risorse idriche Mohamed Abdel Ati e il responsabile della diplomazia egiziana Sameh Shoukry. "L'Egitto è pronto a negoziare seriamente per portare a buon fine questi negoziati con l’obiettivo di raggiungere un accordo equo ed equilibrato che soddisfi gli interessi dei tre paesi", ha indicato Al Sebae, il quale ha espresso apprezzamento per gli sforzi compiuti dal Sud Africa nel patrocinare questi negoziati e per l'attenzione che riserva a “questo dossier di vitale importanza.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

3 + 37 =