Egitto, i più alti investimenti stranieri in un giorno: 324 milioni di dollari

Egitto, i più alti investimenti stranieri in un giorno: 324 milioni di dollari
Una fonte bancaria ha rivelato che, l’altro ieri, l’Egitto ha ricevuto flussi di cassa dall’estero pari a 324 milioni di dollari, uno dei tassi più alti in un giorno.
E ha spiegato che, secondo la Middle East News Agency, gli investimenti stranieri in Egitto stanno assistendo a un notevole e continuo aumento, sovraperformando tutti i mercati emergenti, grazie alla grande fiducia degli investitori internazionali nel mercato egiziano.
Il ministero delle Finanze egiziano ha dichiarato in un comunicato che gli investimenti esteri in buoni del tesoro e obbligazioni egiziane sono balzati a 21,1 miliardi di dollari a metà ottobre, rispetto a circa 10,4 miliardi di dollari lo scorso maggio, registrando un aumento del 102,88% negli ultimi cinque mesi.
Nello stesso contesto, l’agenzia “Bloomberg” ha detto che gli investitori stranieri stanno tornando con forza al debito interno dell’Egitto dopo che l’epidemia del Covid ha causato le vendite, il che ha più che raddoppiato il loro mandato entro cinque mesi. 
In una recente nota di ricerca, l’agenzia ha affermato che gli ultimi accordi finanziari firmati dall’Egitto con il Fondo monetario internazionale hanno incoraggiato gli investitori ad aumentare i loro investimenti in buoni del tesoro e obbligazioni a circa 21,1 miliardi di dollari a metà ottobre, rispetto a circa 10,4 miliardi di dollari a metà maggio, indicando che c’è un enorme appetito straniero in obbligazioni domestiche egiziane a partire da fine agosto, nonostante l’incertezza che ha perseguitato l’economia globale dall’emergere del Coronavirus e le continue ripercussioni fino ad ora. E ha spiegato che quando gli investitori stranieri si sono ritirati all’inizio di quest’anno, hanno assistito a un’uscita rapida e facile, a differenza di quanto accaduto in molti altri mercati, il che ha rafforzato la loro fiducia nell’economia egiziana.
Secondo una dichiarazione del ministero delle Finanze egiziano, il capo dell’unità di gestione del debito del ministero, Mohamed Hegazy, ha affermato che dopo che l’epidemia ha causato una diminuzione degli investimenti esteri, i loro investimenti in strumenti di debito egiziani sono più che raddoppiati negli ultimi cinque mesi, sottolineando che le aspettative stabili delle principali società di rating del credito dopo lo scoppio dell’epidemia, così come le recenti emissioni di eurobond e green bond dell’Egitto, erano alla base dell’interesse degli investitori stranieri, e che gli stranieri rappresentano ora il 9,4% del totale del debito interno, dopo che il totale delle loro partecipazioni non superava il 5,2% alla fine di giugno scorso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

1 + 40 - 15 +7 =