Egitto: Un nuovo boom di export delle arance

Egitto: Un nuovo boom di export delle arance
L'aumento esponenziale della domanda mondiale di prodotti agrumicoli è una tendenza generalizzata del 2020 - collegata al Codiv-19 - che ha vissuto sulla propria pelle anche l'Egitto, importante Paese esportatore che si sta preparando ad affrontare la nuova stagione agrumicola. 
"L'Egitto ha esportato circa 2,35 milioni di tonnellate di frutta e verdura nel 2020. Le arance hanno fatto la parte del leone con circa 1,2 milioni di tonnellate e prevediamo che questo volume possa aumentare del 17-20% nella prossima campagna", ha sottolineato a Eurofruit Ahmed Ghazy, direttore marketing dell’azienda di esportazione Nile Establishment for International Trade.
Nell’ultimo anno, l'export egiziano di agrumi è stato particolarmente favorito dal basso costo del lavoro e dalla svalutazione della sterlina egiziana. Ma il settore sta continuando a fare investimenti per espandere le proprie aree di coltivazione, migliorare gli standard di qualità e perfezionare le tecniche di irrigazione. Sempre più esportatori, poi, scelgono di puntare sulla selezione della qualità nei centri di confezionamento, come dimostra il caso della Nile Establishment for International Trade che ha introdotto la macchina Global Scan 6 per la classificazione della qualità delle arance. 
"Globalscan 6 garantisce che i prodotti siano accuratamente selezionati in base al colore, alla forma e alla qualità esterna”, precisa il direttore marketing dell’azienda. Che, in merito alla prossima stagione, prevede di poter esportare circa 85mila tonnellate di arance. “Quest’anno puntiamo a nuovi mercati come il Brasile e la Nuova Zelanda - conclude Ghazy - In passato, il nostro Paese gareggiava con la Spagna per contendersi il primo posto nell’esportazione mondiale di agrumi, ma ora è l’Egitto il numero uno. La Spagna adesso importa anche arance egiziane, che stanno guadagnando popolarità grazie al loro prezzo e alla loro qualità". 
Fonte: italiafruit.net

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

Dove si trova la torre di Pisa?