Il Grande Imam di Al-Azhar Al-Tayyeb condanna l’utilizzo della frase: “i musulmani sono terroristi”. «È un trucco per manipolare la realtà e attaccare le religioni»

Il Grande Imam di Al-Azhar Al-Tayyeb condanna l’utilizzo della frase: “i musulmani sono terroristi”. «È un trucco per manipolare la realtà e attaccare le religioni»
Il grande imam di Al-Azhar, Ahmed Al-Tayeb, ha detto basta ai luoghi comuni e alle frasi offensive come “i musulmani sono terroristi!”, «questo è un trucco in cui tanti hanno creduto anche tra gli stessi musulmani».
L’imam di Al-Azhar ha dichiarato sulla sua pagina ufficiale “Facebook” e su “Twitter”, che la verità è testimoniata dalla realtà, dalla storia e dalla libera coscienza e che i musulmani sono costruttori di civiltà ovunque si trovino, anche nel cuore dell’Europa.
E ora sono vittime di questo “trucco” in molti di questi paesi.
L’imam Al-Sharif, aveva espresso la sua rabbia a causa di dichiarazioni che hanno accusato la religione islamica di falsità che sono completamente lontane dall’essenza di questa religione e dal suo nobile messaggio.
Ciò è avvenuto durante un post sul pagina dell’imam di Al-Azhar, lunedì scorso, in tre lingue - arabo, inglese e francese - sulla bacheca di Facebook e Twitter, in cui ha scritto : «Mentre cerchiamo con i saggi occidentali di rafforzare i valori della cittadinanza e della convivenza, vengono rilasciate dichiarazioni irresponsabili. Questo attacco contro l’Islam è un inganno per deboli guadagni politici. Sottolineando che «questo comportamento non civilizzato contro le religioni stabilisce una cultura di odio e razzismo e genera il terrorismo».
In precedenza, il grande imam di Al-Azhar aveva espresso il suo dissenso per l’insistenza di alcuni funzionari nei paesi occidentali sull’uso del termine “terrorismo islamico”. «Non sono consapevoli della grave offesa della religione islamica, dei suoi credenti, e dell’ignoranza della sua onorevole Sharia e i principi che essa abbonda di criminalizzare la violazione di tutti i diritti umani, il primo dei quali è il suo diritto alla vita, alla libertà, alla fratellanza e al rispetto reciproco».
L’Accademia di ricerca islamica ha condannato le recenti dichiarazioni «false» rilasciate dal presidente francese Emmanuel Macron, sull’Islam che non hanno nulla a che fare con la vera religione dell’Islam la cui Sharia insegna la tolleranza e la pace tra tutti gli esseri umani, anche quelli che non ci credono. Confermando il suo forte rifiuto di quelle dichiarazioni che minano a danneggiare tutti gli sforzi congiunti tra i simboli religiosi per eliminare il razzismo e il bullismo contro le religioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

1 + 1 + 2 + 6 =