Egitto, il Grande Imam di Al-Azhar: «Il messaggio di mio fratello Papa Francesco rivela una realtà globale»

Egitto, il Grande Imam di Al-Azhar: «Il messaggio di mio fratello Papa Francesco rivela una realtà globale»

Ad Assisi, sabato, il Papa ha firmato un nuovo messaggio come estensione del “Documento di fratellanza umana” firmato dal grande Imam di Al-Azhar e da Papa Francesco nella capitale degli Emirati Arabi Uniti, Abu Dhabi, all’inizio di febbraio 2019.
Nel suo messaggio, Papa Francesco ha chiesto un ritorno “alla promozione del bene per noi stessi e di tutta l’umanità”, sottolineando che “dobbiamo avere il coraggio di dare voce a coloro che sono discriminati a causa della loro disabilità... Il mondo è per tutti, perché siamo tutti nati su questa terra con la stessa dignità”. E ha aggiunto: “L’uguaglianza non si ottiene semplicemente dicendo che tutti gli esseri umani sono uguali, ma piuttosto è il risultato dello sviluppo consapevole ed educativo della fratellanza”, e ha continuato dicendo: “Quanto la nostra famiglia umana ha bisogno di imparare a vivere insieme in armonia e pace senza il bisogno di essere tutti uguali!”.
L’Imam di Al-Azhar, Ahmed Al-Tayeb, ha sottolineato che «il messaggio di Papa Francesco, “Siamo tutti fratelli”, rivela una realtà globale che vive nel difetto, sia nelle posizioni che nelle decisioni».
«Il messaggio di mio fratello Papa Francesco “siamo tutti fratelli” arriva come un’estensione del documento sulla fraternità umana ed è anche una rivelazione di una realtà globale in cui le posizioni e le decisioni sono imperfette, e i deboli e gli emarginati ne pagano il prezzo. Infatti il messaggio del Papa si rivolge a quelli di buona volontà e di coscienza e ripristina la consapevolezza dell’umanità», ha twittato l’Imam di Al-Azhar sul suo account personale.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

1 + 1 + 2 + 6 =