Egitto, la ministra della sanità egiziana testa il vaccino contro il coronavirus

Egitto, la ministra della sanità egiziana testa il vaccino contro il coronavirus
La dottoressa Hala Zayed, ministra della sanità e della popolazione egiziana, ha partecipato alla sperimentazione clinica (nella sua terza fase) del vaccino contro il coronavirus.
Ia ministra ha ricevuto il vaccino sperimentale nell’azienda “Vacsera”, nell’ambito dell’iniziativa ”Lagl Alansania” che riguarda la cooperazione con il governo cinese e la società sanitaria degli Emirati Arabi Uniti, G42, come parte di un pacchetto integrato che include la ricerca sui potenziali vaccini per il virus e la cooperazione nel campo della produzione in caso della sua efficacia confermata.
Secondo la dichiarazione del ministero sulla pagina ufficiale Fb, la ministra ha annunciato che l’Egitto sta partecipando con 100 paesi alla terza fase della sperimentazione clinica per i due vaccini per il coronavirus. Più precisamente l’Egitto sta partecipando in collaborazione con il governo cinese alla produzione dei vaccini attraverso quegli esperimenti chiamati “lagl Alansania”. La sperimentazione si sta svolgendo in quattro paesi arabi su base volontaria negli Emirati Arabi Uniti, Bahrein, Giordania ed Egitto.
La ministra egiziana ha sottolineato che l’obiettivo di questi esperimenti è di 45.000 partecipanti in tutto il mondo, e finora sono stati condotti su circa 40.000 e non ci sono stati effetti collaterali. Per l’Egitto dovrebbero partecipare a queste sperimentazioni 6mila persone. E ha poi invitato gli egiziani a partecipare alle sperimentazioni cliniche in solidarietà con l’umanità per ottenere vaccini non appena la loro efficacia sarà dimostrata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

Dove si trova la torre di Pisa?