Sud Sudan: appello Msf ad aiuti dopo inondazioni e pandemia Migliaia di persone senza casa, in fuga da acqua e malattie. L’Egitto invia viveri e medicine

Sud Sudan: appello Msf ad aiuti dopo inondazioni e pandemia Migliaia di persone senza casa, in fuga da acqua e malattie. L’Egitto invia viveri e medicine
Un appello alla comunità internazionale affinché invii aiuti al Sud Sudan, colpito da pesanti inondazioni dalle conseguenze rese ancor più gravi per la pandemia di coronavirus, è stato lancato da Medici senza frontiere. «Msf è seriamente preoccupata per l’impatto delle pesanti inondazioni su migliaia di persone costrette a lasciare le proprie abitazioni nell’area del Greater Pibor, in Sud Sudan - afferma l’organizzazione in una nota -. Per il secondo anno consecutivo, fiumi in piena e inondazioni stanno colpendo le comunità nella regione del Grande Nilo Superiore a una velocità allarmante. Le persone sono esposte a malaria, malattie trasmesse dall’acqua, insicurezza alimentare e ai morsi di serpente, mentre le alluvioni travolgono le loro case e le loro fattorie». «È stato un anno duro per questa comunità» aggiunge Josh Rosenstein, vice capomissione nel Paese, precisando che la situazione potrebbe anche peggiorare a causa delle continue crisi, dell’impatto della pandemia di Covid-19 sulla capacità di risposta alle emergenze e per la crescente insicurezza alimentare nella regione.
L’Egitto sta supportando il Paese con molti aiuti: da cibo a medicine. Ma il supporto della comunità internazionale è importante.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

3 + 37 =