Egitto: Arrestato il leader del braccio armato della Fratellanza Musulmana

Egitto: Arrestato il leader del braccio armato della Fratellanza Musulmana
Le autorità egiziane hanno riferito di aver arrestato il leader dei Fratelli Musulmani, Mahmoud Ezzat, durante un’irruzione nel suo appartamento al Cairo. La cattura di Ezzat è solo l’ultimo colpo sferrato dal governo egiziano al movimento terroristico.
Ezzat, che è sempre stato visto come un intransigente all’interno del gruppo, è diventato capo dell’organizzazione dopo l’arresto di Badie, nell’agosto 2013.
Una dichiarazione del Ministero dell’Interno, rilasciata venerdì 28 agosto, ha specificato che l’uomo è stato arrestato in un appartamento della Nuova Cairo, utilizzato come nascondiglio dai membri del gruppo. Le accuse nei confronti di Ezzat sono quelle di aver partecipato e guidato un’organizzazione terroristica e di aver ricevuto fondi illeciti.
Il Ministero dell’Interno egiziano ha riferito che durante l’arresto sono state sequestrate diverse apparecchiature di comunicazione criptate e che Ezzat è sospettato di aver supervisionato l’organizzazione di diversi omicidi o tentati omicidi nel Paese a partire dalla rivoluzione del 30 giugno 2013. L’uomo era stato precedentemente condannato a morte e all’ergastolo in contumacia. Secondo la legge egiziana, dovrà affrontare nuovi processi nei casi successivi alla sua condanna.
Dopo l’arresto, Ezzat è stato trasferito nel quartier generale di sicurezza del Paese per essere interrogato.  Altri membri senior del gruppo hanno già lasciato il Paese e molti ad oggi vivono in Turchia e Qatar. Le notizie dei media avevano precedentemente collocato all’estero anche lo stesso Ezzat.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

3 + 37 =