Archeologia: è morto Laszlo Torok, tra i massimi esperti della civiltà copta

Archeologia: è morto Laszlo Torok, tra i massimi esperti della civiltà copta
Lo storico e archeologo ungherese Laszlo Torok, rinomato studioso della storia dell’antica Nubia e del tardo Egitto dei faraoni e tra i massimi esperti della civiltà copta, è morto all’età di 79 anni. Era nato il 13 maggio 1941 a Budapest. È autore di numerosi studi monografici di egittologia e sull’antichità copta, ed in particolare sull’antico regno di Kush, nel nord dell’attuale Sudan. Era un membro dell’Accademia delle scienze ungherese, che ha annunciato la scomparsa. 

Torok si era specializzato in coptologia, la disciplina scientifica che si occupa della lingua, della religione, della cultura e della storia dei copti, i cristiani indigeni dell’Egitto. È stato professore di coptologia all’Università di Budapest e dal 1981 al 1994 Torok ha diretto il Dipartimento di archeologia romana dell’Istituto Archeologico dell’Accademia delle scienze d’Ungheria. Era conosciuto nel mondo universitario per le sue innovative pubblicazioni sull’antica Nubia. La casa editrice romana L’Erma di Bretschneider specializzata in pubblicazioni di archeologia ha pubblicato nel 1993 due volumi in lingua inglese di «Coptic antiquities» con la catalogazione di tutti gli oggetti in terracotta egiziani di epoca ellenistica e romana conservati nel Museo di Belle Arti di Budapest: la presentazione dei singoli pezzi comprende un’ampia discussione sulla loro cronologia e iconografia. Sempre L’Erma di Bretschneider ha pubblicato nel 1995 «Hellenistic and roman terracottas from Egypt», una catalogazione di reperti di terracotta egiziani di epoca ellenistica e romana. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

4 + 6 - 6 =