Egitto, rivolta sul web per i cani randagi uccisi e mangiati da asiatici

Egitto, rivolta sul web per i cani randagi uccisi e mangiati da asiatici
Una strage di cani randagiammazzati e mangiati da asiatici in Egitto, sta alzando un polverone sul web, e non solo.  Il fatto è stato documentato con foto e video nella zona di Helwan, vicino al Cairo. Una vera e propria esecuzione quella messa in campo nei confronti degli animali che ha lasciato sotto choc gli abitanti. “Sono stati visti vicino una fabbrica di mattoni”, denuncia un giovane della zona. “Nel video si vede bene che dopo averli fatti a pezzi qualcuno dice chiaramente: adesso si mangia”
“Il nostro Paese è pieno di randagi, ma queste cose non si possono accettare”. Le associazioni animaliste hanno lanciato un grido di allarme sui social e hanno invitato le autorità locali a fermare questo massacro. Il sottosegretario della Salute, ha detto che ci sarà “un’azione decisiva contro queste persone”. Al vaglio degli investigatori filmati e fotografie per individuare i colpevoli. “Che il problema dei randagi in Egitto è notevole non si può negare, ma bisogna intervenire con progetti mirati”, si sfogano alcuni studenti della vicina Università. Sono circa 22 milioni i cani randagi nelle strade, secondo uno studio recente, che ha inoltre sottolineato un dato preoccupante: sono 1,3 milioni le persone morse dai randagi che hanno portato a 231 decessi. Solo quest’anno, le morti sono state 65. “Il pericolo esiste. Ma questo massacro non si può giustificare”, tuonano le associazioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright L'alba News

Commenti (0)

Lascia il tuo commento

3 + 37 =